Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

Presentazione


Adveniat regnum tuum!
 

Parrocchia virtuale

San Luigi Maria Grignion de Montfort

Libera unione di fedeli

per la rinascita della Chiesa dalle sue radici


In iustitia et sanctitate veritatis

(Eph 4, 24)
 

La parrocchia virtuale è un’iniziativa spontanea, animata da un Sacerdote cattolico, che si propone di:
- creare una rete di contatti, che possono anche sfociare in conoscenza personale, tra fedeli che sentono il bisogno di collegarsi per mantenere viva la fede trasmessa;
- offrire orientamento spirituale e sana formazione dottrinale mediante i mezzi informatici a disposizione di tutti;
- organizzare ritiri, raduni e celebrazioni che diano l’opportunità di incontrarsi per nutrire la vita di grazia alle sorgenti della Tradizione.
 
Essa si ispira all’apostolato di un grande Santo la cui ardente predicazione rinnovò la fede in Francia in un’epoca a cavallo tra due profonde scosse del Cristianesimo occidentale: prima la molteplice crisi protestante, razionalista e giansenista; poi la filosofia dei Lumi, la rivoluzione giacobina e l’ideologia positivista. La Provvidenza ha fatto di lui un profeta per i nostri tempi.
 

11 commenti:

  1. Spero sia a buon punto! C'è tanto bisogno di guide certe !

    RispondiElimina
  2. finalmente un sacerdote sveglio, che ci possa guidare...era ora!

    RispondiElimina
  3. Ho scoperto da poco queste pagine e mi sto leggendo tutti gli arretrati. Questo si chiama parlar chiaro!
    Grazie!

    RispondiElimina
  4. Grazie don Elia, siamo come pecore senza pastore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il Pastore c'è, eccome se c'è. Ed è Re dei Re !!

      Elimina
  5. Grazie di cuore a Maurizio Blondet. Dal suo sito sono arrivato alla Scure di Elia: ARIA PURISSIMA DI COMBATTIMENTO per l'unica vera politica che possa esistere, ossia quella per la restaurazione del Regno di Dio sulla Terra.

    RispondiElimina
  6. creare una rete di contatti, che possono anche sfociare in conoscenza personale... come e dove?

    RispondiElimina
  7. Scrivendo a parrocchiavirtuale.slmgm@gmail.com

    RispondiElimina
  8. caro padre e fratello Elia in Cristo - sto leggendo con attenzione le cose che scrivi - io sono un semplice cristiano laico - come tu ti ispiri ad Elia Profeta così io mi ispiro al Re dei Francesi San Luigi - ovvero al Re Davide - infatti Dio vuole la Rinascita della Civiltà cristiana e di un Regno - non necessariamente monarchico - che si fondi su Cristo secondo la Tradizione cattolica di collaborazione tra la Chiesa di Cristo e Cesare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Luigi, il tuo patrono è un grande santo, che dobbiamo giustamente invocare per la rinascita della civiltà cristiana e di un sistema politico fondato sulla regalità di Cristo. Il Signore non ci deluderà, ma dobbiamo pregare e offrire molto.

      Elimina
  9. Caro Padre, ho letto per caso un tuo intervento riportato in un altro blog e sono in perfetta sintonia con quanto scritto. Sono anche io un povero laico, innamorato del mio santo Patrono, della sua Sposa e del Divin Figlio, cresciuto in parrocchia da due santi parroci, trasformato da un anno a questa parte dalla recita quotidiana del S. Rosario (regalatomi dal mio parroco anni fa...) quando ho dovuto ri-convertirmi a Cristo dopo una lunga notte buia durata 7 anni (anche io ho avuto la mia Gezabele...). Le parole del Cristo negli scritti di Maria Valtorta mi hanno curato le ferite e ora, nonostante siano i Tempi di Maria, quelli preannunciati a Rue de Bac e a Fatima, il mio cuore giubila nel mio Re!

    RispondiElimina