Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

Documenti




CONFESSIONE DI LUCIFERO SOTTO ESORCISMO
 

MOSTRA IL SUO DIABOLICO PIANO IN SEGUITO ALLE DIMISSIONI DEL PAPA

(11 febbraio 2013)

 
Esorcista: Nel nome dell’Immacolata Vergine Maria, ti ordino di dire la verità su quanto sta accadendo alla Chiesa di Cristo.
 
Lucifero: Noooooo, quella là nooooo! Il solo sentir pronunciare il Suo Nome è per me e per noi demòni un tormento infinito. Non voglio parlareeeeeeeeee, ma l’Alta Dama mi obbliga a risponderti, prete schifoso!
La Chiesa Cattolica è sotto attacco! Le potenze delle tenebre sono scatenate contro la Sposa di quello che abbiamo appeso alla Croce. È l’ultimo assalto che stiamo portando alla sua Chiesa. Le dimissioni del Pontefice, prese in piena libertà e coscienza, aprono la strada al nostro ultimo attacco frontale.
Quello lassù sta per ritornare sulla terra, non so né il dove né il quando, ma sento che quel giorno è molto, molto, molto vicino. Le mie stesse forze vanno sempre più affievolendosi, pertanto devo concentrarmi e ricuperare tutte le energie per convogliare i miei miliardi di demòni contro la Sede Apostolica.
Non basta la corruzione, non basta l’avidità di denaro, non basta suscitare gli scandali, bisogna condurre una battaglia che abbia come esito finale la distruzione della cosiddetta Chiesa di Roma.
 
Esorcista: Nel nome di Cristo, dimmi cosa vuoi fare contro la dolce Sposa di Dio.
 
Lucifero: Sono duemila anni che noi angeli decaduti, con l’aiuto di uomini di Chiesa e di politicanti da strapazzo, cerchiamo di colpire mortalmente quella tremenda invenzione del Nazareno. Purtroppo non ci siamo ancora riusciti, perché essa appartiene all’Onnipotente.
Tutti i nostri sforzi risultano vani, perché le porte dell’Inferno, come quel Crocifisso disse, non prevarranno. Ma noi non ci arrendiamo. Continueremo a colpirla, a ferirla, a farla sanguinare, anche grazie a chi, dall’interno di essa, si è consegnato nelle nostre mani.
Dobbiamo arrivare ad occupare il trono del Vicario di quello inchiodato alla Croce. Con le buone o con le cattive. Costi quel che costi.
Stiamo lavorando a spopolare i seminari, a far chiudere i conventi, ma non riusciamo a far smettere quelle donne e quegli uomini, rinchiusi dietro una grata, di pregare. Ancora ci sono giovani che si dedicano alla preghiera nel silenzio di quei monasteri. Maledetti! Quanto ci fanno male quelle vite donate all’Altissimo.
 
Esorcista: In nome di Dio Onnipotente, ti ordino di dirmi cosa stai cercando di fare e di organizzare.
 
Lucifero: Nooooooo! Non te lo dicooooooo!
 
Esorcista: Ti ordino per il Sangue Preziosissimo di Cristo di dirmi quanto ti ho chiesto.
 
Lucifero: Quello lassù è stanco dei vostri peccati, è disgustato dell’azione degli uomini, è deluso dall’agire delle donne. Siete affogati nel peccato. La maggior parte dell’umanità è mia, morta spiritualmente, e non riesce a risollevarsi. Ormai molti Cardinali, Vescovi, Sacerdoti sono in totale dissenso rispetto alla Tradizione della vostra Chiesa, sono in disaccordo sul conservatorismo papista. E dietro il progressismo, dietro certe aperture post-conciliari ci siamo noiiiiiiiii! Perché vogliamo la confusione, la dissociazione, la divisione dentro e fuori la Sede petrina, come la chiamate voi.
Continuate pure a credere che tutto sia una favola pretigna, così il numero di quelli che precipitano qui all’Inferno aumenterà sempre più. Ormai non si contano più.
 
Esorcista: Nel nome dei Santi Martiri, di san Pio, di santa Bernadette, di’ la verità sul futuro della Chiesa di Roma.
 
Lucifero: Non conosco il domani. Questo lo conosce solo Lui. Non so cosa accadrà tra un istante, perché lo sa solo Lui. Non prevedo eventi, ma solo il presente.
Sono un perdente, uno che si è ribellato e ha perso tutto. Ho perso il Paradiso. Per sempre. Ma ho un obiettivo: trascinare quante più anime possibile nel mio regno di tormento. Voglio vendicarmi della mia cacciata dal Paradiso con lo strappargli anime. È questa la mia eterna vendetta.
Io non sono eterno, sono creatura proprio come voi, ma molto più forte di voi, molto più potente, più abile, più astuto. Sfrutto la mia astuzia per rovinarvi.
Posso dirti, brutto pretaccio, che provocheremo un attacco terribile contro la Chiesa romana, faremo tremare le sue mura, ma non scalfiremo la sua stabilità.
Abbiamo fatto nascere la crisi economica per impoverire la popolazione mondiale, scoraggiare chi prega e infondere il veleno dell’allontanamento da Lui.
Non lasciamo nulla di intentato pur di separare la creatura dal suo Creatore. Tutto ciò che può rovinarvi eternamente lo attuiamo.
Ma ora ci stiamo concentrando sulla Chiesa e, sino a quando il nostro lavoro distruttore non sarà compiuto, non le daremo pace.
Ho chiesto degli anni a Quello lassù. Ora è il nostro tempo, quindi siamo scatenati, ben sapendo che il periodo concesso sta per terminare.
Sento il tuono dell’Onnipotente che mi ricorda il mio nulla e l’obbedienza che, anche contro la mia volontà, gli devo.
Quel papa della Rerum Novarum vide, mentre celebrava la Messa, i demòni fuoriuscire dalle viscere della terra e diffondersi dappertutto. Così scrisse quell’odiosa preghiera al Principe delle Milizie celesti, che noi, però, abbiamo fatto abolire al termine della celebrazione.
Oggi la terra è completamente invasa dai miei angeli decaduti e, se riusciste a vedere con gli occhi dello spirito, vi accorgereste che è tutto buio. Totalmente buio. Se vedeste i mostri infernali aggirarsi per il mondo, morireste di paura per la forma orribile che hanno. Eppure non ci credete.
 
Esorcista: Nel nome della Santissima Trinità, dimmi cosa hai in mente di fare contro l’umanità.
 
Lucifero: Distruggerla con tutte le mie forze. Ridurla in schiavitù. In una parola: dannarla.
Devo provocare guerre, devastazioni, catastrofi, portandovi all’esasperazione e alla bestemmia. La crisi devo aggravarla, ridurre in miseria sempre più persone, conducendole alla disperazione di non potersi liberare.
Poi devo trasformare radicalmente la vostra cosiddetta società civile in una grossa rolla per porci. Vi ci faccio sguazzare dentro, per poi perdervi all’Inferno.
I miei servi sono già all’opera, molti devono fare il lavoro sporco che io ho comandato loro di fare, sino alla fine.
La terra deve essere un enorme cimitero, dove i pochi sopravvissuti saranno costretti ad adorarmi e servirmi come un dio. È questo il mio fine: essere dio al posto di Lui. Molti mi celebrano il culto, altri mi invocano, altri ancora mi adorano. Ma non sanno che sono già dannati. Per una manciata di euro e qualche piacere si concedono a me, finendo per consegnarsi ai miei artigli.
Vedrete cosa farò alla vostra Chiesa, che scisma provocherò, peggiore di quelli passati. Vedremo quanti sono dalla Sua parte e quanti dalla mia.
Il tempo sta per finire e io sono tutto preso dall’aumentare il numero di coloro che passano dalla nostra parte. Tutti devono riconoscermi come unico signore, anche se sono un nulla.
 
Esorcista: Nel nome di santa Gemma Galgani, di santa Teresa di Gesù Bambino, di santa Maria Goretti, cosa dobbiamo fare per vincerti e salvarci l’anima?
 
Lucifero: Noooooo! Non voglio parlareeeeeee!
Quello lassù mi costringe a risponderti.
La preghiera del Rosario, quella corona maledetta che tante anime ci strappa, è potentissima contro di noi, è un martello che ci schiaccia.
Ritornate in Chiesa, confessatevi settimanalmente e comunicatevi spesso. Controllatevi, sopportatevi reciprocamente i difetti. Amatevi e fate risplendere in voi la luce della Fede. La pace l’otterrete solo con la corona tra le mani, solo con la comunione frequente. Andate a Messa, con devozione e rispetto, a costo di qualunque avversità. Essa e solo essa può salvarvi dalla dannazione eterna. È uno scudo potente contro l’Inferno, contro le tentazioni, contro le seduzioni del Male.
Pregate per papa Benedetto: ha sofferto molto per i peccati compiuti nella Chiesa; il peso degli stessi lo ha indebolito nel fisico e nell’anima, ma non l’ho vinto.
Pregate per i Cardinali, molti dei quali sono miei, pregate per i Vescovi, che ormai vanno per conto loro. Pregate per i Sacerdoti: hanno bisogno del sostegno delle vostre preghiere. Pregate per i nemici, gli amici, gli sconosciuti, i lontani, e Lui si ricorderà di voi.
Quella lassù è triste perché vede ogni giorno molti suoi figli precipitare all’Inferno, nonostante le sue continue apparizioni, a cui non crede quasi nessuno.
Le sue lacrime, versate per lo stato pietoso in cui molte anime vivono, stanno per terminare e lasceranno spazio ai castighi del Cielo.

 


DIRETTIVE DI UN GRAN MAESTRO DELLA MASSONERIA

AI VESCOVI CATTOLICI MASSONI

 

(effettive dal 1962)

 

 

Tutti i confratelli massoni dovranno riferire sui progressi di queste decisive disposizioni, rielaborate nell’ottobre del 1993 come piano progressivo per lo stadio finale. Tutti i massoni occupati nella Chiesa debbono accoglierle e realizzarle.

 

1. Rimuovete una volta per tutte san Michele, protettore della Chiesa Cattolica, da tutte le preghiere all’interno e all’esterno della Santa Messa. Rimuovete le sue statue, affermando che esse distolgono dall’adorazione di Cristo.

2. Rimuovete gli esercizi penitenziali della Quaresima, come l’astinenza dalle carni del venerdì o anche il digiuno; impedite ogni atto di sacrificio di sé. Al loro posto debbono essere favoriti atti di gioia, di felicità e di amore del prossimo. Dite: «Cristo ha già meritato per noi il Paradiso» e «Ogni sforzo umano è inutile». Dite a tutti che debbono prendere sul serio la preoccupazione per la loro salute. Incoraggiate il consumo di carne, specialmente di maiale.

3. Incaricate i pastori protestanti di riesaminare la Santa Messa e di dissacrarla. Seminate dubbi sulla Presenza reale nell’Eucaristia e confermate che l’Eucaristia – con maggior vicinanza alla fede dei protestanti – è soltanto pane e vino e va intesa come puro simbolo. Disseminate protestanti nei seminari e nelle scuole. Incoraggiate l’ecumenismo come via verso l’unità. Accusate chiunque creda alla Presenza reale come sovversivo e disobbediente verso la Chiesa.

4. Vietate la liturgia latina della Messa, adorazione e canti, giacché essi comunicano un sentimento di mistero e di deferenza. Presentateli come incantesimi di indovini. Gli uomini smetteranno di ritenere i sacerdoti uomini di intelligenza superiore da rispettare come portatori dei Misteri divini.

5. Incoraggiate le donne a non coprire la testa con il velo in chiesa. I capelli sono sexy. Pretendete donne come lettrici e sacerdotesse. Presentate la cosa come idea democratica. Fondate un movimento di liberazione della donna. Chi entra in chiesa deve indossare vesti trascurate per sentirsi là come a casa. Ciò indebolirà l’importanza della Santa Messa.

6. Distogliete i fedeli dall’assumere in ginocchio la Comunione. Dite alle suore che debbono distogliere i bambini, prima e dopo la Comunione, dal tenere le mani giunte. Dite loro che Dio li ama così come sono e desidera che si sentano del tutto a loro agio. Eliminate in chiesa lo stare in ginocchio e ogni genuflessione. Rimuovete gli inginocchiatoi. Dite alle persone che durante la Messa debbono attestare la loro fede in posizione eretta.

7. Eliminate la musica sacra dell’organo. Introducete chitarre, arpe giudaiche, tamburi, calpestìo e sacre risate nelle chiese. Ciò distoglierà la gente dalla preghiera personale e dalle conversazioni con Gesù. Negate a Gesù il tempo di chiamare bambini alla vita religiosa. Eseguite attorno all’altare danze liturgiche in vesti eccitanti, teatri e concerti.

8. Togliete il carattere sacro ai canti alla Madre di Dio e a san Giuseppe. Indicate la loro venerazione come idolatria. Rendete ridicoli coloro che persistono. Introducete canti protestanti. Ciò darà l’impressione che la Chiesa Cattolica finalmente ammette che il Protestantesimo è la vera religione o almeno che esso è uguale alla Chiesa Cattolica.

9. Eliminate tutti gli inni, anche quelli a Gesù, giacché essi fanno pensare la gente alla felicità e serenità che deriva dalla vita di mortificazione e di penitenza per Dio già dall’infanzia. Introducete canti nuovi soltanto per convincere la gente che i riti precedenti in qualche modo erano falsi. Assicuratevi che in ogni Messa ci sia almeno un canto in cui Gesù non venga menzionato e che invece parli soltanto di amore per gli uomini. La gioventù sarà entusiasta a sentir parlare di amore per il prossimo. Predicate l’amore, la tolleranza e l’unità. Non menzionate Gesù, vietate ogni annuncio dell’Eucaristia.

10. Rimuovete tutte le reliquie dei Santi dagli altari e in seguito anche gli altari stessi. Sostituiteli con tavole pagane prive di consacrazione che possano venire usate per offrire sacrifici umani nel corso di messe sataniche. Eliminate la legge ecclesiastica che vuole la celebrazione della Santa Messa soltanto su altari contenenti reliquie.

11. Interrompete la pratica di celebrare la Santa Messa alla presenza del Santissimo Sacramento nel tabernacolo. Non ammettete alcun tabernacolo sugli altari che vengono usati per la celebrazione della Santa Messa. La tavola deve avere l’aspetto di una tavola da cucina. Dev’essere trasportabile per esprimere che essa non è affatto sacra, ma deve servire a un duplice scopo, come, per esempio, da tavola per conferenze o per giocarvi a carte. Più tardi collocate almeno una sedia a tale tavola. Il sacerdote deve prendervi posto per indicare che dopo la Comunione egli riposa come dopo un pasto. Il sacerdote non deve mai stare in ginocchio durante la Messa né fare genuflessioni. Ai pasti, infatti, non ci si inginocchia mai. La sedia del sacerdote deve essere collocata al posto del tabernacolo. Incoraggiate la gente a venerare e anche ad adorare il sacerdote invece che l’Eucaristia, ad obbedire a lui invece che all’Eucaristia. Dite alla gente che il sacerdote è Cristo, il loro capo. Collocate il tabernacolo in un locale diverso, fuori vista.

12. Fate sparire i Santi dal calendario ecclesiastico, sempre alcuni in tempi determinati. Vietate ai sacerdoti di predicare dei Santi, tranne di quelli che siano menzionati dal Vangelo. Dite al popolo che eventuali protestanti, magari presenti in chiesa, potrebbero scandalizzarsene. Evitate tutto ciò che disturba i protestanti.

13. Nella lettura del Vangelo omettete la parola santo; per esempio, invece di Vangelo secondo san Giovanni, dite semplicemente Vangelo secondo Giovanni. Ciò farà pensare alla gente di non doverli più venerare. Pubblicate continuamente nuove Bibbie finché esse non siano identiche a quelle protestanti. Omettete l’aggettivo santo nell’espressione Spirito Santo. Ciò aprirà la strada. Evidenziate la natura femminile di Dio come di una madre piena di tenerezza. Eliminate l’uso del termine padre.

14. Fate sparire tutti i libri personali di pietà e distruggeteli. Di conseguenza verranno a cessare anche le Litanie del Sacro Cuore di Gesù, della Madre di Dio, di san Giuseppe come la preparazione alla Santa Comunione. Superfluo diverrà pure il ringraziamento dopo la Comunione.

15. Fate sparire anche tutte le statue e le immagini degli Angeli. Perché mai dovrebbero stare tra i piedi le statue dei nostri nemici? Definiteli miti o storielle per la buona notte. Non permettete il discorso sugli Angeli, giacché urterebbe i nostri amici protestanti.

16. Abrogate l’esorcismo minore per espellere i demòni; impegnatevi in questo, annunciate che i diavoli non esistono. Spiegate che è il metodo adottato dalla Bibbia per designare il male e che senza un malvagio non possono esistere storie interessanti. Di conseguenza la gente non crederà all’esistenza dell’Inferno né temerà di poterci mai cadere. Ripetete che l’Inferno altro non è che la lontananza da Dio; che c’è mai di terribile in ciò, se si tratta in fondo della medesima vita che qui sulla terra?

17. Insegnate che Gesù era soltanto uomo, che aveva fratelli e sorelle e che aveva odiato i detentori del potere. Spiegate che egli amava la compagnia delle prostitute, specialmente di Maria Maddalena; che non sapeva che farsi di chiese e sinagoghe. Dite che aveva consigliato di non obbedire ai capi del clero; spiegate che era un grande maestro che però deviò dalla retta via quando negò obbedienza ai capi della Chiesa. Scoraggiate il discorso sulla Croce come vittoria, al contrario presentatela come fallimento.

18. Ricordate che potete indurre suore al tradimento della loro vocazione, se vi rivolgete alla loro vanità, fascino e bellezza. Fate loro mutare l’abito ecclesiastico e ciò le porterà naturalmente a buttar via i loro rosari con dissensi. Ciò inaridirà le loro vocazioni. Dite alle suore che non saranno accettate se non avranno rinunciato all’abito. Favorite il discredito dell’abito ecclesiastico anche fra la gente.

19. Bruciate tutti i Catechismi. Dite agli insegnanti di religione di insegnare ad amare le creature di Dio invece di Dio stesso. L’amare apertamente è testimonianza di maturità. Fate che il termine sesso diventi parola di uso quotidiano nelle vostre lezioni di religione. Fate del sesso una nuova religione. Introducete immagini di sesso nelle lezioni religiose per insegnare ai bambini la realtà. Assicuratevi che le immagini siano chiare. Incoraggiate le scuole a divenire pensatoi progressisti nel campo dell’educazione sessuale. Introducete l’educazione sessuale tramite l’autorità vescovile, così i genitori non avranno nulla in contrario.

20. Soffocate le scuole cattoliche impedendo le vocazioni a suora. Rivelate alle suore che sono lavoratrici sociali sottopagate e che la Chiesa è in procinto di eliminarle. Insistete che l’insegnante laico cattolico riceva lo stesso stipendio di quello delle scuole governative. Impiegate insegnanti non cattolici. I sacerdoti debbono ricevere lo stesso stipendio che i corrispondenti impiegati secolari. Tutti i sacerdoti debbono deporre la loro veste clericale e le loro croci così da poter essere accettati da tutti. Rendete ridicoli coloro che non si adeguano.

21. Annientate il Papa [il riferimento in queste direttive è papa Giovanni Paolo II] distruggendo le sue Università. Staccate le Università dal Papa, dicendo che in tal modo il governo le potrebbe sussidiare. Sostituite i nomi degli Istituti religiosi con nomi profani, per favorire l’ecumenismo. Per esempio, invece di “Scuola Immacolata Concezione” dite “Scuola Superiore Nuova”. Istituite reparti di ecumenismo in tutte le Diocesi e preoccupatevi del loro controllo da parte protestante. Vietate le preghiere per il Papa e a Maria perché esse scoraggiano l’ecumenismo. Annunciate che i Vescovi locali sono le autorità competenti. Sostenete che il Papa è soltanto una figura rappresentativa. Spiegate alla gente che il Magistero papale serve soltanto alla conversazione, ma che è altrimenti privo di importanza.

22. Combattete l’autorità papale ponendo un limite di età al suo esercizio. Riducetela a poco a poco, spiegate che lo volete preservare dall’eccesso di lavoro.

23. Siate audaci. Indebolite il Papa introducendo sinodi vescovili. Il Papa diverrà allora soltanto una figura di rappresentanza come in Inghilterra, dove la Camera Alta e quella Bassa regnano e da esse la Regina riceve gli ordini. In seguito indebolite l’autorità del Vescovo dando vita ad un’istituzione concorrente a livello di presbiteri. Dite che i sacerdoti ricevono in tal modo l’attenzione che meritano. Infine indebolite l’autorità del sacerdote con la costituzione di gruppi di laici che dominino i sacerdoti. In questo modo si originerà un tale odio che abbandoneranno la Chiesa addirittura Cardinali e la Chiesa allora sarà democratica… la Nuova Chiesa.

24. Riducete le vocazioni al sacerdozio facendo perdere ai laici il timore reverenziale per esso. Lo scandalo pubblico di un sacerdote annienterà migliaia di vocazioni. Lodate sacerdoti che per amore di una donna abbiano saputo lasciare tutto, definiteli eroici. Condannate anche come uno scandalo che i nostri confratelli massoni nel sacerdozio debbano venir resi noti e i loro nomi pubblicati. Siate tolleranti con l’omosessualità del clero. Dite alla gente che i preti soffrono di solitudine.

25. Cominciate a chiudere le chiese a causa della scarsità di clero. Definite come buona ed economica tale pratica. Spiegate che Dio ascolta ovunque le preghiere. In tale maniera le chiese diventano stravaganti sprechi di denaro. Chiudete anzitutto le chiese in cui si pratica pietà tradizionale.

26. Utilizzate commissioni di laici e sacerdoti deboli nella fede che condannino e riprovino senza difficoltà ogni apparizione di Maria e ogni apparente miracolo, specialmente dell’arcangelo san Michele. Assicuratevi che nulla di ciò, in nessuna misura, riceva l’approvazione secondo il Vaticano II. Denominate disobbedienza nei confronti dell’autorità se qualcuno obbedisce alle rivelazioni o addirittura se qualcuno riflette su di esse. Indicate i veggenti come disobbedienti nei confronti dell’autorità ecclesiastica. Fate cadere il loro buon nome in disistima; allora nessuno penserà di tenere in qualche conto il loro messaggio.

27. Eleggete un antipapa. Affermate che egli riporterà i protestanti nella Chiesa e forse addirittura gli Ebrei. Un antipapa potrebbe essere eletto se venisse dato il diritto di voto ai Vescovi. Allora verranno eletti tanti antipapi, così che verrà insediato un antipapa come compromesso. Affermate che il vero Papa è morto.

28. Togliete la Confessione prima della Santa Comunione per gli scolari del secondo e terzo anno, così che non importi loro nulla di essa quando frequenteranno la quarta o la quinta classe e poi le classi superiori. La Confessione allora scomparirà. Introducete (in silenzio) la confessione comunitaria con l’assoluzione in gruppo. Spiegate alla gente che la cosa succede per la scarsità del clero.

29. Fate distribuire la Comunione da donne e laici. Dite che questo è il tempo dei laici. Cominciate con il deporre la Comunione in mano, come i protestanti, invece che sulla lingua. Spiegate che il Cristo lo fece nel medesimo modo. Raccogliete alcune ostie per “messe nere” nei nostri templi. Quindi distribuite, invece della Comunione personale, una coppa di ostie non consacrate che si possano portare con sé a casa. Spiegate che in questo modo si possono prendere i doni divini nella vita di ogni giorno. Collocate distributori automatici di ostie per le comunioni e denominateli tabernacoli. Dite che devono essere scambiati segni di pace. Incoraggiate la gente a spostarsi in chiesa per interrompere la devozione e la preghiera. Non fate segni di croce; al posto di esso, invece, un segno di pace. Spiegate che anche Cristo si è spostato per salutare i discepoli. Non consentite alcuna concentrazione in tali momenti. I sacerdoti debbono volgere la schiena all’Eucaristia e onorare il popolo.

30. Dopo che l’antipapa sarà stato eletto, sciogliete i sinodi dei Vescovi come le associazioni dei sacerdoti e i consigli parrocchiali. Vietate a tutti i religiosi di porre in discussione, senza permesso, queste nuove disposizioni. Spiegate che Dio ama l’umiltà e odia coloro che aspirano alla gloria. Accusate di disobbedienza nei confronti dell’autorità ecclesiastica tutti coloro che pongano interrogativi. Scoraggiate l’obbedienza verso Dio. Dite alla gente che deve obbedire a questi superiori ecclesiastici.

31. Conferite al Papa (= antipapa) il massimo potere di scegliere i propri successori. Ordinate sotto pena di scomunica a tutti coloro che amano Dio di portare il segno della bestia. Non denominatelo però segno della bestia. Il segno della croce non deve essere né fatto né usato sulle persone o tramite esse (non si deve più benedire). Fare il segno di croce verrà designato come idolatria e disobbedienza.

32. Dichiarate falsi i Dogmi precedenti, tranne quello dell’infallibilità pontificia. Proclamate Gesù Cristo un rivoluzionario fallito. Annunciate che il vero Cristo presto verrà. Soltanto l’antipapa eletto deve essere obbedito. Dite alla gente che dovrà inchinarsi quando verrà pronunciato il suo nome.

33. Ordinate a tutti i sudditi del Papa di combattere in sante crociate per estendere l’unica religione mondiale. Satana sa dove si trova tutto l’oro perduto. Conquistate senza pietà il mondo! Tutto ciò apporterà all’umanità quanto essa ha sempre bramato: l’epoca d’oro della pace.

 

 

 

PIANO MASSONICO DEL 1995

 

A – Tramite una lotta costante e metodica per far scomparire la Chiesa Cattolica, noi abbiamo ottenuto dei sostanziali progressi, conformemente agli scopi prefissi:

1. Rottura dell’unica fede. Molti dubitano già dei dogmi fondamentali: presenza reale di Cristo nell’Eucaristia, divinità e risurrezione di Gesù, verginità di Maria, esistenza dell’Inferno, degli Angeli e dei demòni, ecc.

2. Stato di scisma e di apostasia, ancora latente ma già reale.

3. Contestazione del Papa e della sua dottrina.

4. Controllo delle edizioni e delle pubblicazioni cattoliche.

5. Ingresso della Massoneria nell’insegnamento religioso, specialmente nelle facoltà ecclesiastiche e nei seminari.

6. Gli infiltrati nei seminari e nelle congregazioni religiose hanno ottenuto posti influenti e lavorano con efficacia.

7. Vescovi, preti e catechisti, ma anche diverse congregazioni religiose maschili e femminili lavorano con noi, forse senza saperlo, ma in modo efficace.

8. Emarginazione e disprezzo dei preti e dei religiosi fedeli alla dottrina tradizionale.

9. Abbandono della Confessione tramite la promozione dell’assoluzione comunitaria.

10. Perdita della preghiera nelle sue forme distinte: preghiera personale, Rosario, Via Crucis, processioni, suppliche, ecc.

11. Disprezzo per la devozione verso l’Eucaristia.

 

B – Molto efficaci si sono rivelate le “misure” che abbiamo proposto:

1. Cambiare la struttura della Messa, attenuandone l’aspetto verticale e accentuandone quello orizzontale.

2. Introdurre la “libertà liturgica”, togliendo paramenti, cambiando o eliminando cerimonie, volgarizzando e svuotando di senso i riti.

3. Ricevere la Comunione in piedi e nella mano, togliendo così importanza all’Ostia.

4. Eliminare la genuflessione e ogni forma di riverenza.

5. Alterare il senso del peccato.

6. Promuovere l’immoralità, concependola come “libertà” e “progresso”: liberazione sessuale, preservativi, contraccettivi, omosessualità, promozione della pornografia in televisione e in videocassette, film, sex-shop, riviste, ma soprattutto in televisione.

7. Approvazione dell’aborto: finalmente anche la cattolica Irlanda l’ha approvato!

8. Eliminare la formazione morale e religiosa dei giovani.

9. Corrompere la gioventù, diffondere la droga, il sesso, i divertimenti immorali, le bestemmie, la violenza, ecc.

10. Controllare i mezzi di comunicazione sociale, soprattutto la televisione.

 

C – Dobbiamo continuare a progredire nei punti delle indicazioni riportate qui sopra. Noi siamo già in grado di occupare i vertici del potere nella Chiesa. Allora si diffonderà apertamente, grazie all’autorità, l’ultima fase della nostra tattica.

1. Farla finita con la dimensione trascendente e ogni forma di preghiera.

2. Distruggere e svuotare totalmente il contenuto dei dogmi.

3. Sostituire il teocentrismo con l’antropocentrismo.

4. Relativizzare la morale: non vi devono essere princìpi né riferimenti oggettivi, e ancor meno imposizioni venute dall’alto. Tutto dev’essere soggettivo.

5. Liberalizzazione delle pratiche sessuali, contraccezione, omosessualità…

6. Sacerdozio alle donne.

7. Ecc. ecc.

 

E finalmente – è questa la nostra grande aspirazione – l’eliminazione della Messa. Ovviamente non potremo eliminarla da un giorno all’altro: molti non l’accetterebbero. Occorre sopprimere l’aspetto “sacrificale” e ridurla ad una dimensione di “cena fraterna”. In questo modo non vi sarà più alcun valore sacramentale e la Messa sarà trasformata in una semplice riunione, vuota d’ogni contenuto. Ecco la nostra grande aspirazione, poiché distruggendo la Messa cattolica noi distruggeremo la Chiesa dall’interno, senza persecuzione cruenta e grazie alla capitolazione dei cattolici stessi.
Abbiamo il trionfo a portata di mano! Solo un intervento diretto e straordinario di Dio potrebbe impedirlo. Ma noi potremo presto, molto presto gridare: «Ti abbiamo vinto, Galileo!»

 

FONTE: Traduzione dalla rivista Roca viva, Febbraio 1997, José Abascal, Madrid



5 commenti:

  1. Preghiamo per "Papa Benedetto" (lo chiama Papa), e' emerito, ma ancora Papa! Questa e' una grande consolazione, mentre il fatto che molti Cardinali siano suoi, spiega bene cosa sta avvenendo nella Chiesa. Preghiamo per i Sacerdoti, Vescovi e Cardinali fedeli a Gesu', hanno bisogno delle nostre preghiere.

    RispondiElimina
  2. Veni Sancte Spiritus e apri gli occhi a coloro che non credono, non adorano, non sperano e non amano Dio! Infondi negli animi la tua luce di verità!

    RispondiElimina
  3. La massoneria sta prendendo piede velocemente in ogni settore. La loro dottrina eretica sta infestando il mondo. Lo ha fatto per tanto tempo senza che nessuno se ne avvedesse. Ora non possiamo fare altro che pregare e quando arrivera' il momento della soppressione del Sacrificio continuo (speriamo il piu' tardi possibele, dobbiamo avere la possibilita' di ricevere la S.Messa e la S.Comunione da veri Sacerdoti di Cristo. Grazie Padre Elia. Il Signore la protegga. Io preghero' per lei.

    RispondiElimina
  4. Ho scoperto oggi il tuo sito e ne apprezzo e condivido i contenuti e comprendo anche l'anonimato perché anch'io sono prete e anche esorcista diocesano. Vorrei farti però un'appunto benevolo: combattiamo questa battaglia per la verità e la difesa della nostra fede cattolica senza mettere di mezzo i dialoghi provenienti da esorcismi, non è una buona carta da giocare anche se fossero vere le risposte del menzognero, del quale è bene diffidare sempre. Con questi dialoghi diamo modo ai nostri avversari di additarci come fanatici. Costruiamo le coscienze dei nostri fedeli con la sana dottrina e il Vangelo letto alla luce di essa e ignoriamo pure le esternazioni forzate del nemico, non diamo al superbo per eccellenza niente di cui possa vantarsi, superbo com'è si gonfia fosse solo pure perché sono prese in considerazioni le sue parole.
    Per il resto un grande e forte incoraggiamento all'opera che porti avanti con questo sito web. Dio ti benedica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma allora esistete! C'è ancora la chiesa! Dio vi benedica evi conservi. abbiamo tanto bisogno di voi.

      Elimina