Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

Operazione "Muro di fuoco"


Fermo restando l’appuntamento del giovedì sera per l’Ora santa, che può essere offerta secondo le intenzioni esposte il 27 febbraio u.s., propongo di terminare il santo Rosario quotidiano con questa preghiera, che le riassume tutte affidandole al Cuore immacolato di Maria e si può usare anche per iniziare l’adorazione eucaristica in unione con Lei.



O Maria, Vergine santa,
Madre di Dio e della Chiesa,
Regina del cielo e di tutti i popoli,
Tu che sei diventata l’Onnipotente per grazia,
accogli le suppliche che deponiamo nel Tuo Cuore immacolato,
per cui mezzo arriveranno infallibili al Sacro Cuore di Gesù Tuo Figlio.
Ottieni alla santa Chiesa un Pastore universale, a Lui fedele e obbediente,
che ci indichi di nuovo le vie dell’immutabile verità che salva
e ci difenda dai lupi di questo mondo accecato e perverso.
Abbatti il potere degli empi che illegittimamente ci guidano
e suscita per noi, mediante la penitenza per i nostri e altrui peccati,
governanti sottomessi all’eterna e benefica Legge divina.
Preservaci dalle calamità della guerra con cui Dio sta per castigare il mondo incredulo
e, se proprio non può essere evitata, concedi la vittoria ai Suoi eletti,
come già facesti più volte nelle eroiche battaglie delle armate cristiane,
che salvasti Tu stessa con l’imbattibile arma del santo Rosario.
Conduci alla perfetta conversione la stirpe di cui hai chiesto la consacrazione,
attirando alla piena comunione con la Sede di san Pietro
il suo capo civile e quello spirituale;
rendila vincitrice sulle potenze avverse,
come già respinse gli invasori e resistette ai negatori di Dio.
Libera dall’oppressione dell’ateismo materialista l’immenso popolo del lontano Oriente
che è pronto ad accogliere il Vangelo di Tuo Figlio e a far fiorire le sue virtù in Cristo,
onde generare schiere di evangelizzatori al proprio interno e verso il mondo intero.
Donaci una tenace perseveranza nell’unica vera fede e nella grazia divina
mediante la preghiera, i Sacramenti e l’osservanza dei Comandamenti,
perché possiamo essere protetti da tutto ciò che deve accadere.
Madre della Sapienza incarnata e Signora della Sua Casa,
difendici dal complotto dei deicidi nell’attacco finale al Tempio vivente che formiamo
e guidaci illesi attraverso la grande prova che ci attende in questa vita
prima del trionfo del Tuo Cuore immacolato e dell’avvento del Regno di Gesù,
che per mezzo di Te ci conduce alla salvezza e chiama ogni uomo a conversione,
per vivere e regnare in tutti noi, con il Padre e lo Spirito Santo, per i secoli dei secoli.
 
Amen.

Fiat, fiat!


Santissima Madre di Dio, salvaci!
 

 


1 commento:

  1. Con Te sempre, adorata SS. Trinità. Terremo le trincee nelle quali ci hai schierato a qualunque costo, nessuno escluso, anche se tutto dovesse sembrare perduto. Perchè abbiamo Fede d'acciaio in Te, glorioso Signore degli eserciti e sappiamo che verrai a liberarci dall'assedio degli scherani del Male, fino alla restaurazione del Tuo Regno su tutta la Terra e sull'universo intero.

    RispondiElimina